top of page

Miglior cuscino per dolore cervicale


cervicalgia

Con "cervicalgia" si intende qualsiasi tipo di dolore localizzato a livello cervicale.


Il disturbo cervicale può essere causato da una miriade di fattori diversi: eventi traumatici (colpi di frusta, traumi articolari), ernie, sovraccarico muscolare, artrosi vertebrale, degenerazione di dischi intervertebrali, problemi dentali, stress emotivo. La rigidità nucale può anche essere dovuta al mantenimento di posture sbagliate (leggi il mio articolo "27 Kg, il peso del cellulare" per evitare uno degli errori più comuni del nostro tempo!).

Qualsiasi sia la causa del dolore, una cosa è certa: la postura che manteniamo durante il giorno influenza lo stato di contrazione della nostra muscolatura. Immagina, ad esempio, di mantenere il collo flesso in avanti per tutto il giorno: la muscolatura posteriore sarà costretta a reggere il peso del capo per tutto il tempo, rischiando di andare incontro ad un doloroso sovraccarico funzionale.


Mantenere il capo nella sua posizione ideale è fondamentale, a maggior ragione se il dolore è già presente per altre cause come quelle descritte in precedenza!


Così come di giorno, anche di notte è importante mantenere una postura corretta: quando siamo a letto però, a decidere della nostra postura sono rete, materasso e cuscino su cui dormiamo.


Il compito del cuscino è favorire la postura corretta del rachide cervicale con articolazioni ben allineate e muscoli del collo completamente rilassati.

Ma qual è il cuscino migliore in presenza di dolori cervicali?




Miglior cuscino per contrastare il dolore


Ognuno di noi è unico e, in quanto tale, necessita del modello che meglio risponda alle sue esigenze.

Dovrai quindi andare alla ricerca del cuscino giusto per te, ovvero di quel modello che presenti forma, altezza e materiali studiati per la tua situazione.


- Forma

La scelta della forma è decisamente soggettiva, tuttavia, personalmente reputo che il cuscino classico “a saponetta” sia il più indicato in presenza di algie (dolori) cervicali.

Il motivo sta nel punto di contatto della testa col cuscino: su un modello di questo genere il contatto avviene maggiormente in prossimità della parte più sporgente del cranio; toccando soprattutto in tale zona, la pressione esercitata sul tratto cervicale ne risulterà notevolmente diminuita.


Cuscino Fisiomat
Cuscino Fisiomat a saponetta

Sui cuscini a onda ed a doppia onda, invece, l’intero rachide cervicale viene a contatto con il guanciale: tutti i suoi punti, tra cui per l'appunto quelli dolenti, saranno soggetti ad una pressione significativa.


- Altezza

L’altezza deve garantire il tuo corretto allineamento posturale.

Si va dagli 11 cm, ideali per chi preferisce dormire pancia sotto, ai 16 cm consigliati per chi ha spalle larghe e preferisce dormire di fianco su materassi sostenuti.

La stragrande maggioranza di cuscini possiede comunque un'altezza di 12, 13 cm, ideale soprattutto per chi dorme pancia sopra e per chi è solito cambiare spesso posizione.

Come puoi notare l'altezza varia in base a dei precisi fattori: questi sono larghezza delle tue spalle, rigidità del materasso sul quale riposi e posizione da te assunta con più frequenza durante la notte. Se vuoi saperne di più a riguardo ti consiglio di leggere il mio articolo "Come scegliere il cuscino giusto".


- Materiali

La scelta dei materiali è molto importante per chi soffre di cervicalgia.

A mio parere, il più idoneo è il memory foam.

Totalmente anallergico ed antibatterico questo materiale è conosciuto in tutto il mondo per la sua incredibile capacità di auto modellarsi alla pressione corporea.

Tuttavia, è bene precisare che i memory non sono tutti uguali.


memory foam

Innanzitutto il materiale brevettato dalla Nasa può differire per densità, quindi per rigidità.

Inoltre, memory foam forati sono maggiormente traspirabili, freschi ed accoglienti.

Questi eliminano anche il fastidioso problema “dell’orecchio tappato” per chi dorme sul fianco. Viceversa, i cuscini in memory non traforato saranno sicuramente più densi e caldi.


memory foam forato

Curiosità: il caldo può essere contrastato oltre che da un memory forato, anche da un rivestimento esterno in tessuto tecnico ultra-traspirante. I due inserti laterali del cuscino Fisio.16 è realizzato in tessuto tecnico 3D Ultra-Traspirante. L'inserto centrale in tessuto tecnico Amicor Pure, antibatterico, antiacaro, antistatico ed in grado di assorbire e rilasciare umidità.



Conclusione

Tirando le somme, il cuscino migliore da utilizzare se soffri di cervicalgia è sicuramente un modello in memory foam traforato.

La forma è soggettiva: personalmente consiglio sempre modelli a saponetta per i miei clienti, tuttavia, se sei un amante del cuscino sagomato a onda o a doppia onda, opta per una soluzione del genere.

L'altezza, invece, dovrà essere calcolata in base alla rigidità del tuo materasso, alla larghezza delle tue spalle ed in parte anche alla posizione che assumi con più frequenza durante la notte. Qui entra in gioco la preparazione di chi ti assiste: affidati ad un esperto del settore e vedrai che il tuo prossimo cuscino non ti deluderà!

Se desideri farmi delle domande puoi commentare qui sotto oppure scrivermi su Whatsapp al numero 0803210591. Ciao!





bottom of page